martedì 15 dicembre 2015

Risparmio energetico con la coibentazione della casa


Mantenere un’abitazione genera numerose spese da affrontare durante i diversi periodi dell’anno. Fra queste, una delle più rilevanti è da sempre quella relativa al riscaldamento, che si ripresenta ciclicamente con l’avvicinarsi della stagione invernale.

Se si desidera risparmiare il più possibile su questo tipo di spesa, una tra le principali soluzioni che si possono utilizzare riguarda l’isolamento termico dell’abitazione, ossia l’inserimento di un rivestimento interno o esterno che riesca a proteggere zone solitamente esposte alle basse temperature, come ad esempio le pareti e i sottotetti.

Nonostante si sia piuttosto restii a praticare questo tipo di soluzione, soprattutto per i costi di installazione dei materiali necessari, bisogna dire che praticare una corretta coibentazione del proprio appartamento può generare dei benefici notevoli che ripagheranno ampiamente dei sacrifici economici iniziali.

I principali benefici dell'isolamento termico della casa

Il primo aspetto da tenere presente è che un buon isolamento termico, arricchisce gli interni di una maggiore qualità abitativa, garantendo che la differenza tra esterno ed interno si mantenga su un intervallo che non superi i 3 gradi centigradi. La perdita di calore ridotta comporterà un risparmio per quanto riguarda l’energia necessaria a tenere riscaldata la casa.

Con una corretta coibentazione si riducono inoltre i cosiddetti “ponti termici”, ossia quelle zone in cui si ha una densità di flusso termico superiore rispetto ad altre parti della casa (in particolar modo negli spigoli, dove si ha una maggior possibilità di formazione di muffe). In questo modo si può proteggere l’abitazione da climi troppo umidi, ma anche troppo secchi.



Si ha una riduzione dell’inquinamento acustico, con conseguente isolamento della casa e maggiore confort abitativo.
Anche in estate si ottengono dei benefici importanti, in quanto con un corretto isolamento termico la casa non solo riesce a trattenere il calore in inverno, ma evita che questa cosa accada in estate, mantenendo l’abitazione più fresca e vivibile.

Si possono, inoltre, avere degli incentivi se si sceglie di praticare degli interventi di riqualificazione energetica, con una detrazione fiscale pari al 65% sulla spesa totale. I requisiti che un’abitazione deve possedere per poter fare richiesta di questo sgravo fiscale sono i seguenti:
- Deve trattarsi di un immobile correttamente iscritto al registro del catasto
- Deve essere dotato di un sistema di riscaldamento
- Si deve garantire che la parte di edificio su cui si andrà ad intervenire raggiungerà un livello di isolamento termico (pdf) adeguato, stabilito dal D.M 26 Gennaio 2010.

Per far si che la coibentazione sia realizzata in modo corretto, bisogna realizzare un progetto che si adatti alla perfezione all’edificio che desideriamo isolare, tenendo così conto delle caratteristiche ambientali e climatiche del luogo nel quale si trova.

Solo così si potrà scegliere il materiale migliore, che può essere un cappotto termico da applicare sulla parete esterna dell’abitazione, o l’utilizzo di schiume isolanti da insufflare nelle zone interne della casa, come nelle intercapedini e nei sottotetti.

Vediamo più nel dettaglio quanto si può arrivare a risparmiare con un buon isolamento termico.


- Per sottotetti non praticabili si può risparmiare fino al 20% sulle normali spese di riscaldamento, mentre in quelli praticabili si può arrivare fino al 40%.
- Risparmio di circa il 35% se si sceglie di praticare la coibentazione delle pareti esterne con l’applicazione di un cappotto termico.
- Risparmio di circa il 20% se si sceglie di isolare le pareti interne e praticare l'insufflaggio sull’intercapedine. Come possiamo vedere questa scelta sembra la meno conveniente, ma è spesso quella più utilizzata se ci troviamo di fronte ad edifici situati all’interno di condomini, dove spesso non si raggiunge una decisione unanime su questo tipo di interventi. La coibentazione interna permette, inoltre, un notevole grado di autonomia e si può effettuare con solo una giornata di lavoro senza richiedere alcun tipo di permesso.

Sia che si scelga di effettuare la coibentazione esterna, sia che si opti per quella interna, è innegabile quindi, che esistono numerosi vantaggi di tipo economico, ma anche in termini di qualità della vita. Abitare in una casa che si mantiene più calda in inverno e più fresca in estate, permette di usufruire di un confort maggiore che ci ripagherà ampiamente delle spese effettuate.

Alcune aziende che operano nel settore

Coibentare Casa

Prodotti

Isofor

0 commenti:

Posta un commento

Cerca nel sito

Articoli popolari

Articoli recenti

Gli ultimi articoli

Categorie

Pagine

Powered by Blogger.